25 gennaio 2010

Serata di presentazione del service S.B.S. “Be a winner in life: 2010-1013”

TRESCORE Sarà presente anche il Governatore Distrettuale Giuseppe Marcotriggiano alla serata di presentazione del progetto solidale “Vincere nella vita”, promosso per la stagione 2010 dal Lions Club Val Calepio Val Cavallina. Un autorità di prestigio, a carattere interregionale, per un progetto di grande spessore, che si qualifica per la sua forte ricaduta sociale. Infatti, “Vincere nella vita” punta a sostenere la “Special Bergamo Sport”, l’associazione bergamasca formata da soggetti disabili motori che attraverso lo sport hanno ritrovato l’efficienza fisica necessaria per un reinserimento sociale completo. <Un service di grande livello – spiega il presidente del Lions Club Val Calepio Val Cavallina Tommaso Putignano – Un progetto che ci impegnerà per i prossimi tre anni, con un investimento economico di 12.500 euro all’anno, che verranno destinati a favore dei ricoverati presso il centro di riabilitazione di Mozzo (coordinato dagli Ospedali Riuniti di Bergamo) e, più in generale, degli utenti del day-hospital. L’incontro di presentazione del progetto è in programma lunedì 25 gennaio 2010.

<In pratica, vogliamo sostenere lo sport-terapia – afferma il presidente del Lions Club Val Calepio Val Cavallina Tommaso Putignano – Già di per sè l’attività sportiva costituisce una fonte di benessere fisico e modello di vita culturale e sociale per ogni individuo. Figuriamoci per chi è costretto all’uso della carrozzina: in questo caso, la pratica sportiva costituisce un percorso riabilitativo sia fisico che psicologico. Il nostro <service> punta a sostenere le spese per l’acquisto delle attrezzature necessarie per la pratica delle diverse discipline: carrozzine da basket, carrozzine da tennis, gusci per lo sci, attrezzature tecniche, divise. Inoltre, a coprire le spese delle varie sedute di sport terapia che la SBS organizza nel centro di riabilitazione di Mozzo per al scherma, presso le palestre di via Carpinoni per il basket, presso i campi di tennis di Alzano Lombardo, presso le piste di sci del Monte Pora e di Colere>.

<Siamo oltremodo felici della collaborazione offertaci dal Lions Club Val Calepio Val Cavallina – spiega il presidente di SBS Mauro Foppa – Abbiamo chiamato il progetto “Be a winner in life: 2010-1013”: in questi tre anni vorremmo trovare nuovi atleti agonisti, che trainino a loro volta altri atleti o simpatizzanti, nello sport come nella socializzazione e nell’integrazione quotidiana della persona. Con i 12.500 euro annui donatici dal Lions Club Val Calepio Val Cavallina pensiamo di coprire le spese di 15 trattamenti alla settimana di sport terapia, ma anche l’affiancamento di cinque atleti all’anno in ambito agonistico, con appropriate attrezzature tecniche, ausili ortopedici sportivi, divise e spese di segreteria>.
<Il nostro obiettivo – continua Foppa – è quello di rieducare le persone traumatizzate attraverso lo sport, affinché esse riescano ad avere stimoli e sensazioni del tutto uguali a prima. La sport-terapia è considerata a livello medico una vera e propria riabilitazione psicofisica in tutte le unità spinali del mondo. A Mozzo, la “Special Bergamo Sport” ha messo a disposizione i propri istruttori (atleti disabili di fama nazionale), i quali tengono lezioni ai pazienti con lesioni midollari sull’utilizzo della carrozzina mediante la disciplina sportiva. Presenti in palestra anche allenatori tesserati al CIP (Comitato Italiano Paralimpico)>.